Come scegliere il miglior impianto di riscaldamento

Evoluzione tecnica e massimo risparmio energetico: il binomio perfetto che descrive i nuovi impianti di riscaldamento.

Come scegliere il miglior impianto di riscaldamento senza sbagliare? Quali elementi devono essere presi in considerazione? Due domande a cui non è così facile rispondere, ma mettendo insieme i pezzi, prestando la massima attenzione e facendo delle semplici previsioni future, è possibile ottenere un puzzle perfetto.

Il mercato di riferimento offre un’ampia gamma di prodotti, i quali hanno ormai raggiunto altissimi livelli di efficienza, grazie alle soluzioni tecnologiche che rasentano la perfezione. Una perfezione che potrebbe essere raggiunta solo combinando al meglio la tipologia di ambiente (abitazione, locale commerciale, uffici) con il giusto impianto di riscaldamento.

Qual è il primo fattore che bisogna prendere in considerazione? Sono due e viaggiano di pari passo, su quello che è il binario della massima efficienza, misurabile in termini di prestazioni energetiche e di spesa sostenibile. Si, perché al contrario di quanto in molti pensano, è possibile ottenere il mix perfetto e i due fattori appena indicati possono convivere perfettamente in un caldo e accogliente ambiente. Quindi, da prendere assolutamente in considerazione per la scelta perfetta sono: le caratteristiche dell’abitazione, lo specifico ambiente di riferimento, la potenza richiesta, le fonti energetiche disponibili sulle quali è possibile contare e per ultima, ma non per importanza, la necessità di utilizzo. Trovato il giusto incastro tra tutti questi pezzi è possibile chiudere gli occhi e godersi il massimo del calore, senza il timore di spendere cifre esorbitanti.

Soluzioni per l’impianto di riscaldamento.

Grazie all’inarrestabile corsa della tecnologia, che ormai ha raggiunto livelli impressionanti, è possibile scegliere tra caldaie, pompe di calore, generatori, stufe, pannelli solari e chi più ne ha ne metta, tutte in grado di garantire ottime rese a seconda della tipologia di impianto che andranno ad integrare.

Tra le soluzioni più gettonate possiamo menzionare:

  • Riscaldamento a pavimento: una delle soluzioni maggiormente apprezzate nelle abitazioni di nuova costruzione, le quali poggiano sui solidi pilastri della bioedilizia. Consumo ridotto, grazie anche alla possibilità di utilizzare fonti di energia alternative, e grande vantaggio che si materializza nel mantere più facilmente una temperatura costante in tutti gli ambienti. Poi, altro punto a suo favore lo si registra in termini di design: nessun ingombro, tutto è ben nascosto sotto i nostri piedi.
  • Riscaldamento a parete (o a battiscopa): i vantaggi sono gli stessi presentati dall’impianto a pavimento, ma con un piccolo limite. È necessario studiare bene la disposizione dei mobili, onde evitare grandi ingombri per la propagazione del calore. L’impianto a battiscopa potrebbe essere la valida alternativa, perfetto da integrare con sistemi che sfruttano l’energia solare.
  • Riscaldamento elettrico: sempre utile, ma diventa una soluzione vantaggiosa in termini economici solo se la produzione di elettricità è garantita da sistemi che sfruttano l’energia solare. In caso contrario la bolletta dell’energia elettrica potrebbe lievitare notevolmente. Il tutto potrebbe essere davvero vantaggioso quando si entra nel merito dell’energia autoprodotta, che permette di ottimizzare al meglio i consumi.
  • Riscaldamento a soffitto: le serpentine dei tubi del sistema radiante si trovano proprio sopra la nostra testa, coperti, nella maggior parte dei casi, da uno strato di cartongesso che permette di accumulare il calore e facilitarne la propagazione nell’ambiente.

Una volta scelta la tipologia di impianto da destinare all’immobile, in base alle caratteristiche tecniche e di esposizione dello stesso, si può passare alla scelta dei migliori elementi tecnici per lo stesso impianto: pompe di calore ad aria o acqua, caldaie a condensazione o tradizionali, specifiche canne fumarie per gli amanti del camino (molto spesso sostituiti da stufe o generatori a pellet) e dei vari tubi.

È importante anche rivolgersi a professionisti del settore, e non lasciare nulla al caso, come per esempio Reggio Calor con sede a Reggio Emilia, perché impianti ben fatti sono garanzia di durata ed efficienza nel tempo.

Reggio Calor srl – Impianti di riscaldamento e raffreddamento a Reggio Emilia
Via Giovanni Rinaldi, 103/A-B
42124 Reggio Emilia (RE)
Tel 0522 381389
Fax 0522 562535
Email info@reggiocalor.it
http://www.reggiocalor.it/

Redazione
Laura Musig wed design a Udine e consulente SEO. Dopo aver curato svariate campagne di posizionamento sui motori di ricerca per aziende del settore casa e considerando la mia passione per la scrittura web, ho deciso di aprire Arredamento e Dintorni. Se desideri scrivermi puoi farlo attraverso la sezione Contatti.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*