Restauro parquet: come e quando serve

restauro-1

Se un pavimento in parquet è regolarmente curato ed è ben tenuto può durare anni senza aver bisogno di levigatura o ritocchi.

Tuttavia se vi sono piccole imperfezioni come graffi o l’aspetto appare opaco e non più lucido come i primi tempi, può ravvisarsi la necessità di un intervento di restauro, per evitare che con il tempo possa subire ulteriori danni.

Per la pulizia e la manutenzione di un pavimento particolare e raffinato come il parquet bisogna utilizzare prodotti specifici e non è il caso di affidarsi al fai da te.

Lo sa bene l’azienda Alessandro Scarpa, specializzata nel restauro parquet a Padova e dintorni, che da oltre venti anni si è specializzata nella lavorazione, posa e restauro di questo materiale.

Restauro: un lavoro da affidare a personale esperto

Il legno con il quale si realizza il parquet è un materiale particolarmente “vivo”: anche quando passa il tempo e si usura, vi è la possibilità di riportarlo al suo originario splendore, a condizione però che si utilizzino i prodotti migliori presenti sul mercato e si intervenga con tecniche appropriate e non improvvisate.

Il consiglio, in ogni caso, è di rivolgersi ad un’azienda specializzata nel settore, che possa offrire anche i consigli più giusti per riportare il parquet alle origini.

La lamatura e la levigatura sono le due principali operazioni di restauro che in genere si effettuano sul parquet. Si tratta di un intervento che ha natura straordinaria, al quale ricorrere quando il pavimento risulta particolarmente rovinato e rischia di danneggiarsi e usurarsi di più con il passare del tempo.

Lamatura e levigatura: le due fasi del restauro

Prima di passare al restauro vero e proprio, è necessario eliminare lo strato superficiale del parquet, che in genere presenta polvere, graffi e altri segni del genere.

Successivamente si può procedere con la levigatura, che va effettuata tenendo conto della tipologia del legno e dal fatto che abbia (o meno9 subito altri interventi simili in passato. Il parquet tradizionale, ad esempio, può essere sottoposto a circa otto interventi di lamatura e levigatura, mentre un parquet prefinito può tollerare solo tre o quattro operazioni del genere.

Per il restauro parquet a Padova e dintorni la ditta Alessandro Scarpa offre questo tipo di interventi avvalendosi di personale specializzato.

La ditta opera in contesti residenziali e commerciali, proponendo ai clienti finali una serie di soluzioni e realizzazioni personalizzate in base all’ambiente in cui il pavimento va posizionato.

Cura e attenzione per la finitura finale

Ditte specializzate come quella di Scarpa per il restauro parquet a Padova sono in grado di seguire il cliente in ogni singola fase dei lavori, che comprende una serie di operazioni come la carteggia tura, stoccatura, la pulizia finale e la rifinitura con vernice (lucida, semilucida oppure opaca).

Ci sono alcuni prodotti che, utilizzati regolarmente, rendono il parquet lucido come se fosse nuovo: la maggior parte di essi sono a base di cera oppure di olio, e sono in vendita nei negozi specializzati e nelle ferramenta più fornite.

Il restauro di parquet ha un costo variabile, a seconda della metratura del pavimento e della finitura scelta.

Informazioni: Restauro Parquet Padova – scarpaparquet.it/servizi/pavimenti-per-interni/

Laura Musig
Redazione
Laura Musig wed design a Udine e consulente SEO. Dopo aver curato svariate campagne di posizionamento sui motori di ricerca per aziende del settore casa e considerando la mia passione per la scrittura web, ho deciso di aprire Arredamento e Dintorni. Se desideri scrivermi puoi farlo attraverso la sezione Contatti.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*