Porte blindate a doppia anta: caratteristiche e vantaggi

Le porte blindate a doppia anta costituiscono una soluzione di grande affidabilità per chi ha la necessità di migliorare gli standard di sicurezza della propria casa o del proprio studio: proviamo a conoscerle più da vicino.

In presenza di un ingresso di casa molto ampio, non è sempre detto che la porta blindata tradizionale sia sufficiente per garantire la protezione di cui si ha bisogno: ecco perché, in un contesto simile, si può pensare di prendere in considerazione il ricorso a una porta blindata a doppia anta, la soluzione più indicata per chiudere un ingresso più grande della norma o anche solo un garage.

Una valida alternativa ai portoncini blindati

Se i tradizionali portoncini blindati non vanno bene, insomma, si può fare riferimento a questa particolare tipologia di porta blindata, che denota un’apertura a due ante che si adatta a entrate di qualunque dimensione. I materiali che costituiscono le porte blindate a due ante sono selezionati per assicurare i livelli più elevati di resistenza e una grande longevità con il passare del tempo: la corrosione che in modo inevitabile si manifesta nel corso degli anni provoca danni molto limitati a materiali robusti e scelti per non subire le ingiurie degli agenti atmosferici. Basti pensare alle caratteristiche dell’acciaio rinforzato, così come ai metalli che vengono testati per le loro peculiarità anti-effrazione.

Le due ante

Le due ante possono essere simmetriche o meno, a seconda delle caratteristiche dell’ingresso e dell’obiettivo che ci si propone di raggiungere. Quando l’anta di destra è più larga di quella di sinistra (o il contrario, ovviamente), l’apertura e la chiusura sono paragonabili a quelle di un classico portone di ingresso. Per migliorare la resa estetica della porta blindata si può pensare ad accorgimenti particolari, come la presenza di una finestra di piccole dimensioni in corrispondenza della parte alta dell’ingresso.

Guida alla scelta

Per trovare la porta blindata a due ante più in linea con i propri bisogni conviene monitorare e controllare il progetto tecnico, magari rivolgendosi a un installatore specializzato che saprà fornire i consigli più appropriati in merito. I vari modelli che si possono trovare sul mercato si differenziano in base al senso di apertura e a seconda dei materiali che li compongono. Estetica e funzionalità devono viaggiare sempre di pari passo, ma è bene ricordare che i portoncini blindati sono sempre da preferire rispetto a quelli che hanno parti in vetro, dato che risultano molto meno fragili. 

Copyright Immagine Porteblindate.blog

Laura Musig
Redazione
Laura Musig wed design a Udine e consulente SEO. Dopo aver curato svariate campagne di posizionamento sui motori di ricerca per aziende del settore casa e considerando la mia passione per la scrittura web, ho deciso di aprire Arredamento e Dintorni. Se desideri scrivermi puoi farlo attraverso la sezione Contatti.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*