Pavimenti moderni: i trend del 2018

trend-pavimenti-2018

Quando è tempo di ristrutturare casa, o se si vuole avviare una progettazione a breve termine, per rendere la propria casa un vero e proprio capolavoro di design, è bene affidarsi a chi questa materia la conosce bene. Non limitarsi, quindi, a sfogliare le riviste del settore, ma confrontarsi con un interior designer o un architetto per decidere quale soluzione adottare nel proprio ambiente casalingo per ammodernarlo rendendolo anche funzionale. Un colloquio con dei veri esperti del mestiere e delle tendenze in fatto di arredi aiuterà a compiere la scelta giusta.

In particolar modo la ripavimentazione è una spesa ingente, sia per l’acquisto del materiale da posare, sia per le maestranze da interpellare. Sarà necessario rivolgersi essenzialmente ad un piastrellista esperto nel campo, se deciderete di optare per un materiale che sia di sostanza pietrosa, mentre un parquettista nel caso in cui sceglierete un classico parquet in legno. Vediamo quali sono le maggiori novità e i trend del momento per quanto riguarda i pavimenti moderni.

Piastrelle: novità sui formati

Parlando di piastrelle possiamo dire addio ai vecchi formati con fughe molto evidenti lungo la propria casa. È invece bene puntare sui pavimenti moderni senza fughe dalle forme geometriche rettangolari o quadrate.
I 50×50 vengono infatti sempre più abbandonati a favore dei 60×120 o i 120×120 e, per chi avesse la possibilità di arredare con una piastrella un grande living o una grande stanza, è possibile scegliere il formato 1,5 x3 metri. Questi formati servono a sottolineare proprio la grandezza degli ambienti, dando la possibilità di percepire pochissime fughe e di dare un senso di apertura del proprio ambiente.

Per chi invece, avesse voglia di ristrutturare un ambiente creando una commistione fra classico e moderno, scegliere piastrelle per interni con taglio esagonale è la soluzione per reinterpretare una certa epoca passata, anche se i materiali cambieranno. Il risultato finito sarà elegantissimo grazie ai decori scelti.

Quanto allo spessore delle piastrelle, questo tende sempre di più a diminuire. Per questa ragione sarà possibile scegliere materiali che non superino lo spessore di 6 mm e che presentino fughe sottilissime, quasi impercettibili. Grazie allo spessore ridotto delle piastrelle e ai formati che aumentano in termini di metraggi, i pavimenti moderni di tendenza quest’anno hanno un aspetto estremamente omogeneo.

I pavimenti in gres porcellanato

Il gres porcellanato è un materiale di essenza pietrosa, che da diversi anni è diventata una delle alternative più adottate per una casa. È possibile vederlo posato nelle forme più disparate e le sue performance, in termini di pulizia, sono davvero vincenti.

Sempre più adottati nelle zone cosiddette di “lavoro”, come cucina e zona giorno, i pavimenti in gres possono essere scelti in molti diversi formati. Per la loro posa è necessario rivolgersi ad un piastrellista esperto in grado con attrezzature speciali ed effettuare una posa perfetta, dando un senso di continuità al questo tipo di pavimento moderno senza fughe.

Il gres è un materiale versatile che unisce le esigenze di chi ama il parquet, ma non si sente nelle condizioni di optare per questo materiale delicato. Grazie al gres effetto legno non sarà più necessario rinunciare al calore, anche visivo, del legno, con la comodità aggiuntiva di un pavimento facile da pulire.

Pavimenti per interni moderni in marmo

Quando si cerca di dare un certo prestigio e valore ai propri ambienti, optare per il marmo è la migliore soluzione. I pavimenti chiari si addicono soprattutto a ingresso, salone e scalinate. Il marmo è poi un ottimo rivestimento anche per bagni o pareti alle quali si desideri aggiungere maggiore importanza.

Il marmo bianco è un vero e proprio passepartout utilizzabile in ogni contesto, che vada dall’antico al moderno. È bene evitare però di inserire pavimenti in marmo moderni in camera da letto. Questo perché il marmo è un materiale freddo, inadatto ad arredare una stanza calda ed intima. Sarà bene puntare, in questi ambienti, su materiali caldi come il legno o un gres effetto legno.

Ripavimentare casa con il parquet

I pavimenti in legno sono dei veri e propri evergreen. Per il 2017 è possibile adottare anche diversi disegni sul proprio pavimento in legno. Questo materiale, infatti, potrà essere impreziosito con degli intarsi, dando un’atmosfera particolare all’ambiente e mantenendo comunque uno stile moderno e un look naturale. È possibile anche optare per un effetto grezzo non finito, con nodi e fenditure a vista.

Nel 2018 verranno abbandonati i parquet con effetto sbiancato e si tornerà a delle tonalità più calde che vadano a coniugarsi con i vari stili di arredamento, anche con il design più minimal. I pavimenti in legno potranno essere scelti anche nella formula laminata, in grado di riprodurre le caratteristiche del legno con tale efficacia da risultare talora difficili da distinguere rispetto al legno vero.

Laura Musig
Redazione
Laura Musig wed design a Udine e consulente SEO. Dopo aver curato svariate campagne di posizionamento sui motori di ricerca per aziende del settore casa e considerando la mia passione per la scrittura web, ho deciso di aprire Arredamento e Dintorni. Se desideri scrivermi puoi farlo attraverso la sezione Contatti.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*