Le lampade storiche del design italiano.

arco-floss

Da sempre made in Italy vuol dire eccellenza, qualità e massima cura delle linee e dei materiali. A partire dagli anni ’50 il nostro paese si è distinto per aver dato i natali ad alcuni dei più famosi complementi d’arredo, diventati veri e propri baluardi del design italiano nel mondo.

In questo articolo in questo articolo vedremo in particolare quali sono state le lampade e gli elementi di illuminotecnica che hanno portato a far conoscere marchi e designer italiani a livello internazionale. Le lampade non risultano in questo caso come meri strumenti di illuminazione, ma risultano capaci di “fare arredamento” e donare personalità ad un ambiente, abitazione od ufficio che sia.

Partiamo dalla celebre lampada Arco di Flos, disegnata negli anni ’50 dal designer ed architetto Achille Castiglioni. E’ rimasta sempre la stessa negli anni nonastante alcuni semplici restyle. Si compone di una base a parallelepipedo in solido marmo di carrara con un foro centrale, per agevolarne gli spostamenti, un’arco in acciaio inox ad U, ed una cupola sempre in acciaio inox forata per evitare il surriscaldamento della cupola stessa.

Sempre di Flos e sempre firmata Achille Castiglioni è anche la lampada Parentesi. Vincitrice del Premio Compasso nel 1979, il suo design è semplice ma geniale. Composta da un profilo d’acciaio su cui scorre un cavo sempre d’acciaio. Fissata al soffitto da un’estremità e spinta verso il basso dal contrappeso stesso della lampada.

Se le precendenti due lampade risultano molto versatili a livello di collocazione e abbinamento con l’arredamento circostante, la prossima lampada sembra pensata apposta per gli spazi di lavoro e la sua nascita ha rappresentato una vera e propria pietra miliare per quanto riguarda le lampade da ufficio.

Artemide_Tolomeo_midi_LED-3

Rimasta sempre la stessa dal 1987, anno della sua progettazione, la lampada Tolomeo di Artemide rappresenta un vero capostipite nel suo genere. Progettata dai disegnatori  De Lucchi e Fassina, è costituita da una base tonda da cui parte un braccio telescopico regolabile a piacere.

 

Laura Musig
Redazione
Laura Musig wed design a Udine e consulente SEO. Dopo aver curato svariate campagne di posizionamento sui motori di ricerca per aziende del settore casa e considerando la mia passione per la scrittura web, ho deciso di aprire Arredamento e Dintorni. Se desideri scrivermi puoi farlo attraverso la sezione Contatti.

1 Commento su Le lampade storiche del design italiano.

  1. e come dimenticare la 548 progettata da Gino Sarfatti? Made in Italy allo stato puro

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*