Guida alla scelta e all’acquisto di un montascale

Uno strumento davvero innovativo e funzionale, che permette di migliorare la mobilità a persone che, per un motivo o per un altro, sono dotate di una mobilità ridotta. In questo nuovo articolo voglio guidarti quindi nella scelta e nell’acquisto di un ottimo montascale.

Prima di tutto però, vediamo nello specifico cos’è un montascale e perché è così fondamentale per la vita di tutti i giorni. Il montascale è un impianto che serve per il sollevamento e il trasporto di persone per salire o scendere le scale ed è uno strumento fondamentale per i disabili o per gli anziani con mobilità ridotta.

La maggior parte delle abitazioni, utilizza un montascala fisso che occupa poco spazio ed è sempre funzionante in caso di necessità. Esistono nel mercato differenti tipi di montascale, a seconda dei luoghi dove essi vengono installati:

  • Rettilinei, se vengono inseriti all’interno di rampe uniche rettilinee;

  • Curvilinei, per scale multi rampa;

  • A Chiocciola, che seguono tutto il percorso della rampa.

La scelta di acquistare un montascale può rappresentare un aiuto davvero importante per combattere le barriere architettoniche, per questo è importante scegliere il montascale con molta cura e attenzione: non bisogna solo tener conto dei modelli di montascale che ci sono nel mercato, ma capire anche l’esigenza personale dell’anziano o il disabile che utilizzerà poi questo strumento quotidianamente. Ogni tipologia di montascale ha i suoi pregi e i suoi difetti, ma quello ideale deve rispondere perfettamente alle esigenze dell’acquirente.

Compatibilità e funzionamento

Il montascale è uno strumento in grado di adattarsi perfettamente all’anziano o al disabile che intende usufruirne ed è compatibile infatti con la maggior parte delle carrozzine pieghevoli: per vederlo in azione basterà agganciare la carrozzina attraverso un attacco telescopico che si può inserire tranquillamente anche sulle ruote della carrozzina stessa. Chi invece utilizza il montascale senza carrozzina, può inserire nel montascale una semplice poltroncina apposita che sia dotata di schienale, poggia piedi e braccioli per permettere una salita e una discesa in totale tranquillità e sicurezza.

Ci sono anche dei montascale portatili per chi spesso ha l’esigenza di portare il proprio montascale con sé, ad esempio in caso di viaggi, traslochi o semplici gite fuori porta: anche se la maggior parte dei luoghi pubblici e dei locali commerciali sono dotati di montascale già fissato, è sempre bene essere previdenti. I montascale si possono tranquillamente smontare in due pezzi e inserire all’interno del bagagliaio della propria auto (anche in quello della Smart), in meno di cinque minuti. È consigliabile portare con sé una batteria di riserva, in quanto i montascale funzionano proprio grazie all’utilizzo della batteria apposita.

L’utilizzo di un montascale può rappresentare in diverse occasioni un valido aiuto per le persone anziane, per i disabili o per persone con malattie degenerative (ecco qui una selezione di montascale presenti sul mercato): come abbiamo visto si tratta di uno strumento molto semplice da utilizzare e configurare, dotato di tutte le funzionalità necessarie per garantire una massima sicurezza a chi per forza di cose è “costretto” ad utilizzarlo per la propria mobilità, in casa e fuori casa.

Redazione
Laura Musig wed design a Udine e consulente SEO. Dopo aver curato svariate campagne di posizionamento sui motori di ricerca per aziende del settore casa e considerando la mia passione per la scrittura web, ho deciso di aprire Arredamento e Dintorni. Se desideri scrivermi puoi farlo attraverso la sezione Contatti.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*