Che cos’è un ponte termico.

Sono tanti i fenomeni che possono andare ad inficiare l’efficienza termica delle nostre case. Muri troppo sottili, serramenti malandati, fessurazioni ecc… Tra questi fenomeni figurano i ponti termici.

I ponti termici sono tra i responsabili principali delle dispersioni di calore all’interno degli immobili. E’ la causa di uno scambio erroneo di temperatura: in inverno cede calore verso l’esterno mentre d’estate viceversa causa un ingresso di calura verso l’interno dell’edificio. I ponti termici tipicamente si sviluppano in corrispondenza di parti costruttive sporgenti e non isolate in modo adeguato come balconi e finestre. Tecnicamente si tratta di punti esterni di una costruzione caratterizzati da un flusso termico più rapido rispetto agli elementi costruttivi circostanti.

Tra l’effetto della presenza di un ponte termico vi è, come abbiamo detto, la dispersione di calore e conseguentemente l’innalzamento dell’ammontare delle bollette del riscaldamento. Oltre a questo segnaliamo la potenziale formazioni di macchie di umidità e muffe.

Esistono principalmente due tipi di ponti termici.

I ponti termici geometrici si presentano a ridosso di cambi di direzioni degli elementi costruttivi dell’edificio come elementi aggettanti, angoli e via dicendo.

I ponti termici costruttivi invece si presentano nei punti in cui materiali caratterizzati da un alta conducibilità termica si intersecano in un elemento strutturale con una coibentazione più levata. E’ il caso tipico dei balconi in calcestruzzo sporgenti e privi di coibentazione, ma anche di architravi non coibentate colonne di cemento armato che penetrano il perimetro in muratura.

I ponti termici possono anche crearsi a causa di giunti non chiusi nell’involucro dell’edificio ed a collegamenti non adeguati tra muri e finestre.

Per evitare la formazione di ponti termici è opportuno isolare adeguatamente gli elementi aggettanti di un immobile come pilastri, architravi e balconi in calcestruzzo. Questo si può realizzare facendo le dovute valutazioni già in sede di progettazione dell’edificio, ovvero prevedendo fin dall’inizio la dovuta coibentazione.

Redazione
Laura Musig wed design a Udine e consulente SEO. Dopo aver curato svariate campagne di posizionamento sui motori di ricerca per aziende del settore casa e considerando la mia passione per la scrittura web, ho deciso di aprire Arredamento e Dintorni. Se desideri scrivermi puoi farlo attraverso la sezione Contatti.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*