Allestire uno studio in casa: consigli, suggerimenti ed idee salvaspazio

allestire-ufficio-in-casa

Allestire uno studio in casa: consigli, suggerimenti ed idee salvaspazio 

Chi lavora da remoto ha il lusso di gestire il proprio tempo in modo autonomo. L’home office è una soluzione sempre più scelta ed apprezzata dai professionisti che svolgono lavori creativi.

Lavorando da casa, infatti, si ha veramente tempo e modo di dedicarsi al proprio lavoro in modo ottimale, senza essere disturbati, interrotti o distratti. Questo aspetto contribuisce a migliorare la concentrazione, ottimizzare l’efficienza ed aumentare il livello di soddisfazione, con effetti positivi sulla qualità del lavoro svolto.

La scelta degli elementi d’arredo di uno studio è bene che sia in linea con quello che è lo stile dell’intera abitazione. Cercate, pertanto, di creare un armonioso continuum visivo tra i vari ambienti domestici.

Un consiglio spassionato: evitate di comprare gli elementi d’arredo del vostro studio presso le catene di arredamento low cost, nel tentativo di risparmiare qualcosa. Vi ritrovereste inevitabilmente con una caotica accozzaglia di mobili di bassa qualità e di dubbio gusto. Alzare lo standard di qualità dell’arredamento che vi accingete ad acquistare per il vostro angolo studio offre ottime prospettive di risparmio nel lungo periodo, oltre al piacere di circondarvi di elementi d’arredo funzionali, solidi ed esteticamente d’impatto. Rivolgendovi a portali web per la vendita online di arredamento di design e ditte specializzate ed accreditate avrete la possibilità di scegliere tra un vasto assortimento di prodotti di alta qualità, con una ricercata selezione di materiali, a prezzi del tutto accessibili.

Come allestire lo studio

L’angolo studio può essere ricavato in soggiorno, con l’ausilio di pareti divisorie o librerie bifacciali, così come in taverna, in mansarda o in veranda. Anche le nicchie possono essere comodamente sfruttate per realizzare piccole zone lavoro, incastrando ad arte scrivanie, mensole e contenitori.

Perché sia veramente funzionale, un angolo studio deve essere dotato di scrivania, seduta comoda, lampada, mensole, bacheca, scaffale e cassetti per l’archivio, oltre, ovviamente, a computer d’ultima generazione, scanner e stampante. Scrivanie e sedie per ufficio sono gli elementi d’arredo d’eccellenza in uno studio, attorno ai quali organizzare complementi, accessori e dettagli.

Chi ha la possibilità di adibire a studio un’apposita stanza della propria abitazione può permettersi una scrivania più spaziosa ed oggetti di design dall’estetica originale. Se, invece, lo spazio a disposizione è limitato, la cosa migliore da fare è affiancare le scrivanie a scaffali e tavoli allungabili, con ripiani estraibili per il PC. Sfruttate al meglio l’ambiente a vostra disposizione.

Come la scrivania, anche la scelta delle sedie da ufficio è fondamentale. La seduta è molto importante, in quanto ci si trascorrono molte ore durante la giornata. Il consiglio è quello di optare per sedie ufficio ergonomiche, in linea con il vostro gusto personale, dall’altezza regolabile, così da poter essere regolate a seconda delle vostre esigenze.

Se la vostra attività freelance prevede eventuali incontri con clienti, partner, collaboratori esterni o fornitori è opportuno predisporre un angolo studio con sedute multiple.

Chi resta al computer per molte ore ogni giorno è bene che possa disporre di un’adeguata illuminazione naturale per buona parte della giornata, evitando, però, di creare riflessi sul monitor che possono affaticare la vista. Quanto all’illuminazione artificiale, invece, il consiglio è quello di optare per lampade regolabili.

Laura Musig
Redazione
Laura Musig wed design a Udine e consulente SEO. Dopo aver curato svariate campagne di posizionamento sui motori di ricerca per aziende del settore casa e considerando la mia passione per la scrittura web, ho deciso di aprire Arredamento e Dintorni. Se desideri scrivermi puoi farlo attraverso la sezione Contatti.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*